Orientamento alle innovazioni


Views > Generic / None > Opinion > Orientamento alle innovazioni


Orientamento alle innovazioni
villiam guazzi, Member, Manager, Italy

Nell'era fordista o dello sviluppo industriale considerato come tendente all'infinito l'individuo aveva la senzazioe di poter fare ed essere senza alcun limite se non le sue carenze personali e spesso si opponeva alla struttura per carenza di opportunità ma l'imperativo restava il fare quindi anche sul piano personale troviamo persone attive e fiduciose di se. Nell'era post fordista o della deindustrializzazione abbiamo persone che in continuazione si sentono costrette entro i limiti di un ambito sovraffollato in cui l'importante è mantenere le posizioni e lo strumento usato non è la preparazione reale o l'incremento continuo di competenze ma il piacere agli altri e questo atteggiamento a mio avviso porta a un vivere ripiegati su se stessi a un dipendere troppo dalle convenzioni e dalle circostanze. Dal punto di vista del mercato il primo consumatore è avido e aperto alle inniovazioni il secondo è schiavo della marca e del pensioro del gruppo a cui appartiene

React  |  More on the Author  |  More on this Interest Area



 


About 12manage | Advertising | Link to us / Cite us | Privacy | Suggestions | Terms of Service
© 2019 12manage - The Executive Fast Track. V15.2 - Last updated: 18-11-2019. All names ™ of their owners.