Gestione della Conoscenza
(Collison Parcell)

Centro di Conoscenza



Riassunto, forum, migliori pratiche, consigli di esperti e fonti di informazioni.

Contribuito da: Chris Collison


Riepilogo

Che cosa è il metodo di Gestione della Conoscenza di Collison e di Parcell? Descrizione

Il metodo di Knowledge Management [Gestione della Conoscenza] di Chris Collison e Geoff Parcell è una struttura che può essere usata per apprendere, catturare, condividere e sfruttare conoscenza, esperienza e buone pratiche.


La Gestione della Conoscenza è un ossimoro - nessuno può realmente gestire un'attività che risiede nella testa degli impiegati ed è condivisa soprattutto attraverso la conversazione.

Quello che potete fare, allora, è: gestire l'ambiente in cui la conoscenza può essere creata, scoperta, catturata, condivisa, distillata, convalidata, trasferita, adottata, adattata ed applicata. Per creare valore negli affari.

Per creare un ambiente all'interno del quale la conoscenza fiorisce rapidamente abbiamo bisogno di:

  • Le giuste condizioni. Un'infrastruttura affidabile comune e un'organizzazione che è disposta ad essere imprenditoriale.
  • I giusti mezzi. Un modello comune, strumenti e processi d'apprendimento.
  • Le giuste azioni. Dove la gente istintivamente cerca, condivide ed usa la conoscenza.
  • La giusta leadership. Dove apprendimento e condivisione sono atttesi e modellati.

La metodologia fornisce un certo numero di strumenti, interventi e tecniche di facilitazione per aiutare le organizzazioni ad apprendere prima, durante e dopo le attività.
I benefici di questi interventi di apprendimento possono essere moltiplicati se sono condivisi più ampiamente come buone pratiche - sia attraverso le reti di persone (Comunità), sia con la cattura e con la codificazione “nei prodotti di conoscenza„ regolarmente aggiornati.


Origine del metodo di Gestione della Conoscenza di Collison e Parcell. Storia

Originariamente derivato dal team di gestione della conoscenza del BP nel 1998 dalle buone pratiche nell'esercito degli Stati Uniti ed in altre organizzazioni di apprendimento, la metodologia è stata pubblicata nel 2001 nel libro “Learning to Fly, lessons from one of the world’s leading knowledge companies„, Collison & Parcell. Una volta pubblicata, la metodologia ha prodotto una Comunità di pratica - ora con più di 700 persone da un'ampia varietà di organizzazioni del settore pubblico e privato. Nel 2005 una nuova versione di “Learning to Fly„ è stata pubblicata per dimostrare la trasferibilità del metodo, portando storia d'applicazione di altre dieci organizzazioni. Le applicazioni variano dalle Nazioni Unite a De Beers, dalla BBC a scuole elementari del New South Wales. Gli elementi di questo metodo della gestione di conoscenza possono essere trovati oggi in tantissime organizzazioni e Business School. Comprese la Henley e la Cranfield Management School.


Collison Parcell Gestione della Conoscenza Uso della struttura di Gestione della Conoscenza di Collison e Parcell. Applicazioni

  • Impedire la reinvenzione della ruota, specialmente nelle grandi organizzazioni internazionali.
  • Accelerare il processo di integrazione che segue un'aquisizione o una fusione.
  • Identificare, catturare e condividere le buone pratiche nelle organizzazioni.
  • Superare le barriere culturali che trattengono le organizzazioni - per esempio “Non inventato qui„
  • Per costruire, intrattenere e supportare reti e Comunità di pratica.
  • Creare una cultura di continuo miglioramento e apprendimento.
  • Coinvolgere la leadership nei giusti comportamenti per rinforzare la condivisione della conoscenza.

Fasi in questo metodo di Gestione della Conoscenza. Processo

Vedere lo schema a destra.

  • Le persone ed i team concordano su un insieme di obiettivi. Allora usano la conoscenza per servire i loro target, infine creano valore. Dove cominciate ad intervenire con la gestione della conoscenza?
  • Concentrarsi su “Cerchio di Utilizzo della Conoscenza„. Che cosa fareste se poteste ispirare la vostra organizzazione ad apprendere prima, durante e dopo qualunque attività significativa. I semplici processi di apprendimento come aiutare un collega, la riesaminazione (rassegna post-progetto) e la revisione post-azione, danno il loro contributo e contribuiscono a tirar fuori nuova conoscenza  - che altrimenti sarebbe rimasta nelle teste degli individui interessati.
  • Tutta questa attività di apprendimento devono essere collegate ad un certo tipo di “banca di conoscenza„. Se desiderate apprendere prima di fare, potrete fare semplicemente un prelievo. E quando avete ha appreso le lezioni che desiderate contribuire, voi dovrà fare un deposito.
  • E li diventa importante la capacità di catturare e distillare la conoscenza . Ma questo non è tutto. È impossible catturare tutto, quindi è importante collegare le persone e la rete che detengono la conoscenza e gli approfondimenti chiave e incoraggiarli a possedere ed aggiornare tutta la conoscenza che è stata resa esplicita - catturata come informazione.
  • L'ambiente o la cultura all'interno della vostra organizzazione circondano il modello, che è critico per avviare e sostenere la condivisione della conoscenza. Ciò sarà riflesso nei giusti comportamenti di leadership e nel modo in cui la Gestione della Conoscenza si incastona nei processi centrali fino a trasformarsi in una “competenza inconscia„.

Punti di Forza di questa struttura di Gestione della Conoscenza. Benefici

  • Produrre di più, con meno! Non è questo quello che ci stanno chiedendo tutti?
  • Migliorare l'identificazione ed il trasferimento delle buone pratiche.
  • Apprendere e migliorare a condurre i tempi del ciclo più velocemente nello sviluppo del prodotto e nel miglioramento continuo.
  • Impedire la ripetizione di errori e la reinvenzione della ruota.
  • Identificare e sormontare una cultura non inventata qui.
  • Migliorare il livello della condivisione e avviare nuovi modi di lavorare.
  • Metodo credibile. Provato nella BP e in una vasta gamma di organizzazioni, che variano dalle scuole elementari ai giganti aziendali, dalle NU ad agili organizzazioni non governative.

Limitazioni della filosofia di Gestione della Conoscenza di Collison e Parcell. Svantaggi

  • Richiede la voglia di trattare con la cultura e i processi di fondo - non è una rapida evoluzione tecnologica - ma un metodo olistico.
  • E più facile dimostrare i benefici immediati nelle grandi organizzazioni. Sebbene i benefici esistono anche per le PMI.
  • Ingannevolmente semplice.
  • La gestione della conoscenza è spesso incompresa dai fornitori di tecnologia che trascurano la tecnologia di gestione delle informazioni. Ci possono essere alcuni preconcetti manageriali da sormontare.

Presupposti di Gestione della Conoscenza. Condizioni

  • Le organizzazioni realizzano benefici se funzionano più efficacemente ed efficientemente.
  • Le aziende che forniscono servizi basati sul tempo ai clienti dovrebbero guardare molto più attentamente dove il valore è creato per derivare i loro benefici da una migliore gestione della conoscenza.

Referenza Bibliografica: Collison & Parcell - Learning to Fly -


Vedi inoltre: Sito Web del Collison di Chris


Gruppo di Interesse Speciale

Unirsi

Gruppo di Interesse Speciale Gestione della Conoscenza .



Gruppo di Interesse Speciale (8 membri)

Forum

Nuova Discussione

Forum sul Gestione della Conoscenza.


Components of Knowledge Sharing Systems
What are the essential components of knowledge sharing systems in an organization? (...)
7
 
1 reazioni
Factors Hindering Knowledge Sharing
What is the best theory of knowledge sharing to examine the factors that enable or hinder knowledge sharing among employ (...)
5
 
2 reazioni
Success Could Be your Failure?
Make sure that your KM efforts are sustainable over the long run. Once you have proven successes, you will have plenty (...)
4
 
0 reazioni
Time Spent on Finding and Applying Knowledge
A short article about a study of more than 200 knowledge workers by Al Jacobson and Laurence Prusak (HBR Nov 2006) indic (...)
4
 
0 reazioni
How to Design a Knowledge Transfer Template?
What are the major issues that must be considered when designing a Knowledge Transfer Template? I am trying to find way (...)
3
 
1 reazioni
Ways to Make Knowledge Capture Happen
It seems to me that the most effective way to get people to capture and transfer knowledge is to make it an objective on (...)
2
 
0 reazioni
Knowledge Management Activity: The Share / Learn Board
This morning I facilitated a workshop around with the aim of getting people to connect and talk to fill knowledge gaps. (...)
2
 
2 reazioni
Getting Traction in KM through Weekly Updates...
I made a very interesting observation over the past few weeks as I have been sending weekly updates to my stakeholders. (...)
2
 
0 reazioni
The Role of Higher Education Institutions in New Knowledge Management Systems
Technologies in information and knowledge management have been dynamic in the contemporary business environment. Teachin (...)
1
 
0 reazioni
Closed Knowledge Management Platforms: Against the Grain?
So, while enabling open sharing platforms in my organisation for lessons and other non-process information and knowledge (...)
0
 
0 reazioni
Migliori Pratiche

Registrati

Gli argomenti più votati su Gestione della Conoscenza. Qui troverai le idee più preziose e suggerimenti pratici.


Knowledge on How to Use Knowledge
Knowledge is found everywhere in organizations. A successful organization has knowledge on how to use pertinent knowledg (...)
412
 
2 reazioni

Knowledge Capturing Process and Methods
Who can share a more detailed documentation on the knowledge capture process and methods? (...)
386
 
5 reazioni

The Value of Knowledge Sharing. The Proposition
Knowledge is best conserved through knowledge sharing. (...)
374
 
2 reazioni

The Impact of Knowledge Management in Value Creation
At which precise stage is value created by means of knowledge management and how can this opportunity be leveraged in su (...)
333
 
3 reazioni

Knowledge Management Social Capability
Culture and people factors can be merged into Knowledge Management Social Capability, and technology and leadership fact (...)
325
 
0 reazioni

Methods for Explicit Knowledge Creation
What are the best methods or solutions to incorporate SECI knowledge into explicit (information) knowledge for daily use (...)
204
 
1 reazioni

Technical Committees in Knowledge Management
A tool to improve KM is a "Technical Committee" with employees from different processes in the company. This committee h (...)
157
 
0 reazioni

Global KM Acceptance
KM is now globally accepted. In India and other advanced countries for last 2-3 years, there has been a sea-change in te (...)
156
 
2 reazioni

Social Networking for Knowledge Sharing
All of you know the value of Facebook and Twitter these days. Have you ever thought of such social network within the or (...)
130
 
5 reazioni

Knowledge Management in Testing of Software
Kindly can I have your ideas on how knowledge management can be used in software testing? Many thanks. (...)
41
 
0 reazioni

Conditions for Knowledge Management
Everyone speaks about knowledge management, what are the conditions that must be met? Why? Thank you. (...)
24
 
22 reazioni

Are People ready to share?
Very appropriately mentioned about the technology vendors. In my last 10 years of working on KM, I agree that culture is (...)
16
 
4 reazioni

The Value of Knowledge in a New Job
Knowledge is an interesting thing: in one respect, once we have it, we never lose it. In another respect, when a change (...)
15
 
16 reazioni

Consigli degli Esperti

Registrati

Approfondimenti avanzati sul Knowledge Management (Inglese). Qui troverai consigli professionali di esperti.


Barriers that Hinder Effective Knowledge Sharing

Effective Knowledge Sharing, Pitfalls to Avoid, Knowledge Management Implementation
According to Chris Collison, there are seven common barriers or syndromes that hinder effective knowledge sharing and se (...)

How to Identify and Map Knowledge

Knowledge Identification, Knowledge Capturing, Knowledge Storage
In his article “Knowledge Mapping: The Essentials for Success”, Wesley Vestal provides following six tips to identify an (...)

Positive Effects of Age Diversity on Company Productivity and (Tacit) Knowledge Sharing

Tacit Knowledge Transfer, Workforce Productivity, Incentive Management
Backes-Gellner and Veen (2013) outlined the main advantages of having a diverse workforce within a company. The followin (...)

Critical Activities to Build a Learning Organization

Implementing Organizational Learning, Best Practices
Learning organizations are distinguished because they are undertaking certain activities to foster the internal learning (...)

Capturing Learned Lessons

How to Capture Organizational Learning? Best Practices
Knowledge from bad and good experiences will lead you and your organization to better future performance. You can improv (...)

How Culture Levels Explain Failures in Organizational Learning and Innovation

Improving Organizational Learning, Organizational Innovation, Changing Organization Cultures
Schein (as cited by Bertagni et al., 2010) tries to elaborate on the question why organizational innovations often fail (...)

What are Smart Creatives? Traits

R&D, Product Development, Service Development, Strategy, Innovation, HR, Career Management
To accommodate the strategic demands of the internet age, clever, creative knowledge workers are needed in product/servi (...)

People Development Approach for Successful Knowledge Management

Knowledge Management, Career Management, Talent Management, Employee Induction, Human Resource Development
People play an important role in Knowledge Management (KM). We all know that. Indeed, the success of KM basically depend (...)

Organizational Problems with Knowledge Workers

Knowledge Intensive Organizations, Knowledge Management
Nowadays, many companies engage in a destructive circle of hiring expensive knowledge workers, then laying them off beca (...)

Knowledge Management Scope

Knowledge Management, Level of Know-how
Research by Deishin Lee (HBS) and Eric Van den Steen (MIT) shows that recording mediocre know-how can actually be counte (...)

Components of Learning Agility

Organizational Agility, Organizational Learning, Knowledge Management
One of the critical factors for achieving organizational agility is learning agility, which refers to the ability and ea (...)

Knowledge Management Focal Point

Knowledge Management Focus
Research by Deishin Lee (HBS) and Eric Van den Steen (MIT) shows that information about successes is typically more usef (...)
Fonti di Informazione

Registrati

Varie fonti di informazioni su Gestione della Conoscenza. Qui troverai powerpoint, video, notizie, ecc. da utilizzare nelle tue lezioni e seminari.


NotizieVideoPresentazioniLibriDi più

Paragonare a Gestione della Conoscenza: Apprendimento Organizzativo  |  Memoria Organizzativa  |  Collegare le Epistemologie  |  SECI model  |  Action Learning  |  Valutazione del Capitale Intellettuale  |  Livelli Culturali  |  People CMM  |  MAGIC


Ritornare alla Disciplina di Gestione: Cambiamento & Organizzazione  |  Comunicazione & Abilità  |  Risorse Umane  |  Conoscenze & Valori Intangibili


Più Metodi, Modelli e Teorie di Gestione

Gruppo di Interesse Speciale

Sei interessato al Gestione della Conoscenza? Iscriviti gratuitamente

Avvisa i vostri studenti

Copia questo nei vostri materiali di studio:

e aggiungi un collegamento ipertestuale a:

Link a questo centro di conoscenza

Copia questo codice HTML sul tuo sito web:

 


Tutto su 12manage | Pubblicitá | Collegati a noi / Citaci | Privacy | Suggerimenti | Termini del Servizio
© 2021 12manage - The Executive Fast Track. V15.7 - Ultimo aggiornamento: 27-1-2021. Tutti i nomi ™ dei loro proprietari.