Diagramma Causa ed Effetto (Diagramma a Lisca di Pesce) - Ishikawa

Centro di Conoscenza

Identificare ed organizzare le cause di un evento o di un problema. Spiegazione del Diagramma Causa ed Effetto (A Lisca di Pesce) di Kaoru Ishikawa. (1943)

Indice

  1. Riassunto
  2. Forum
  3. Expert Tips
  4. Risorse

  Stampa





Che cosa è 12manage?
Accedi

Diagramma a Lisca di Pesce di Kaoru IshikawaChe cosa è un Diagramma Causa Effetto? Descrizione

Il Diagramma Causa Effetto (Diagramma a Lisca di Pesce) dello statistico giapponese del Controllo Qualitativo Kaoru Ishikawa è una tecnica grafica che può essere usata in gruppo per identificare ed organizzare le cause di un evento, un problema o un risultato. Illustra graficamente il rapporto gerarchico fra le cause secondo il loro livello di importanza o di dettaglio e un dato risultato. E anche denominato: Diagramma di Ishikawa.
 

Origine del Diagramma a Lisca di Pesce. Storia

Il Diagramma a Lisca di Pesce è stato inventato dal professor Kaoru Ishikawa dell'Università di Tokyo, un esperto giapponese di quality management. Inizialmente è stato usato nel 1943 per contribuire a spiegare ad un gruppo di ingegneri della Kawasaki Steel Works come, un insieme complesso di fattori, potrebbe essere messo in relazione per aiutare a capire un problema.


Uso del Diagramma Causa Effetto | Diagramma a Lisca di Pesce. Applicazioni

  • Si concentra su un problema complesso in uno sforzo di gruppo. Paragonare: 8D Problem Solving
  • Identifica tutte le cause e le cause alla radice di un effetto, un problema, o uno stato specifico.
  • Analizza e collega alcune delle interazioni fra i fattori che influiscono su un processo o su un effetto particolare.
  • Permette l'azione correttiva.

Fasi nel creare un Diagramma di Ishikawa. Processo

  1. Spiegare lo scopo della riunione. Identificare, dichiarare e concordare sul problema o sull'effetto da analizzare.
  2. Posizionare una lavagna o un proiettore in modo da poterlo vedere tutto. Disegnare una scatola che contiene il problema o l'effetto sulla parte destra dello schemo con una spina orizzontale.

  3. Condurre una sessione di Brainstorming. Come prima bozza, per le branchie principali potete usare le seguenti categorie:
    • Terziario: le 8 P: Persone, Prodotto/Servizio, Prezzo, Promozione, Politiche, Processi, Procedure, Posto/Impianto/Tecnologia.
    • Produzione: le 6 M: Forza lavoro, Metodi, Misurazioni, Macchinari, Materiali, Madre Natura (Ambiente).
    • Usare le suddette categorie chiedendo per esempio: Quali sono le Questioni sulle Persone che influiscono/causano i problemi?
  4. Identificare le cause principali che contribuiscono all'effetto studiato. Ciò potrebbe essere fatto applicando un'analisi di Pareto (regola 80/20) o il metodo della Analisi delle Cause alla Radice.

  5. Queste cause principali si trasformano in etichette per le branchie secondarie del vostro schema.

  6. Per ogni sub-branchia principale, identificare altri fattori specifici che possono essere le cause dell'effetto. Chiedersi: Perchè questa causa sta accadendo?
  7. Identificare livelli sempre più dettagliati delle cause e continui ad organizzarle sotto le relative cause o categorie.
  8. Analizzare lo schema.
  9. Agire sullo schema. Rimuovere le cause del problema. Metodi sistematici generici per questa fase sono il Ciclo di Deming o il RACI.

Punti di Forza del Diagramma Causa Effetto. Benefici

  • Aiuta a trovare e considerare tutte le cause possibili del problema, piuttosto che solo quelle più evidenti.
  • Aiuta a determinare le cause alla radice di un problema o di una qualità caratteristica in un modo strutturato.
  • Incoraggia la partecipazione del gruppo ed utilizza la conoscenza del gruppo sul processo.
  • Aiuta a focalizzarsi sulle cause della questione senza ricorrere a reclami ed a discussioni irrilevanti.
  • Usa un format ordinato nel quale è facile leggere i rapporti causa ed effetto.
  • Aumenta la conoscenza del processo aiutando tutti ad apprendere di più sui fattori lavorativi e su come essi sono correlati tra loro.
  • Identifica le aree per ulteriori studi dove vi è una mancanza di informazioni sufficienti.

Limitazioni del Diagramma di Ishikawa. Svantaggi

  • Non particolarmente utile per i problemi estremamente complessi, dove molte cause e molti problemi sono correlati.

Presupposti del Diagramma a Lisca di Pesce. Circostanze

  • Un problema si compone di un numero limitato di cause, che a loro volta si compongono di cause secondarie.
  • Distinguere queste cause e le cause secondarie è una prima fase utile per trattare il problema.

Referenza Bibliografica: Kaoru Ishikawa - Guide to Quality Control -




Diagramma Causa ed Effetto (Diagramma a Lisca di Pesce) - Ishikawa Forum Aiuto

Diagramma Causa ed Effetto (Diagramma a Lisca di Pesce) - Ishikawa Special Interest Group


Special Interest Group

Diagramma Causa ed Effetto (Diagramma a Lisca di Pesce) - Ishikawa Corsi & Eventi


Corsi, Seminari ed Eventi


Paragonare al Diagramma Causa Effetto: 8D Problem Solving  |  Analisi delle Cause alla Radice  |  Teoria dei Vincoli  |  Inchiesta Dialettica  |  Mappe Mentali  |  Principio della Piramide  |  Delphi Method  |  Ragionamento Strategico Analogico  |  Action Learning  |  Brainstorming  |  Six Thinking Hats  |  Matrice di Kepner-Tregoe  |  RACI  |  Diagramma di Gantt


Ritornare alla Disciplina di Gestione: Comunicazione & Abilità  |  Decisioni & Valutazioni  |  Supply Chain & Quality


Più Metodi, Modelli e Teorie di Gestione

Sponsor
La vostra azienda è specializzata nella Cause and Effect Analysis?

Special Interest Group Leader
Would you like to be our Cause and Effect Analysis SIG Leader?

Tutto quello che devi sapere sul direzione aziendale

12manage per:



Smart Card sul Management

12manage in:





Copyright 2014 12manage - The Executive Fast Track. V12.0 - Ultimo aggiornamento: 21-4-2014. Tutto i nomi appartengono ai loro proprietari.