Teoria di Gestalt

Centro di Conoscenza

   

Determinare la visione di insieme, il cui comportamento non è determinato da quello dei suoi singoli elementi, ma i processi parziali sono essi stessi determinati dalla natura intrinseca del tutto. Spiegazione della teoria di Gestalt.

Indice

  1. Riassunto
  2. Forum
  3. Migliori Pratiche
  4. Expert Tips
  5. Risorse
  6. Stampa

La teoria di Gestalt (GT) è una vasta teoria interdisciplinare generale che fornisce una struttura per un'ampia varietà di fenomeni, processi e applicazioni psicologici.


L'essenza della risoluzione dei problemi secondo Wertheimer è: potere vedere la struttura generale del problema: Una determinata regione nel campo diventa cruciale, è concentrata; ma non è isolata. Una nuova, più profonda visione strutturale della situazione sviluppa, comportando cambiamenti nel significato funzionale, il raggruppamento, ecc. degli articoli. Guidato da ciò che è richiesto dalla struttura di una situazione per una regione cruciale, uno è condotto ad una previsione ragionevole che, come le altre parti della struttura, richiede una verifica, diretta o indiretta. Sono implicate percui due direzioni: ottenendo un'immagine coerente di insieme e vedendo cosa la struttura del tutto richiede per le singole parti.


Cioè in altre parole, la teoria di Gestalt sostiene che  “ci sono insiemi che, anziché essere la somma di parti che esistono indipendentemente, danno alle loro parti specifiche funzioni o proprietà che possono essere definite soltanto rispetto alla insieme in questione„ (Wolfgang Köhler).


L'attenzione della GT è l'idea di "raggruppamento", cioè, le caratterisrtiche degli stimoli che ci portano a strutturare o interpretare a un campo visivo o un problema in un determinato modo (Max Wertheimer, 1922).


I fattori primari del raggruppamento

  1. Prossimità. Gli elementi tendono ad essere raggruppati insieme secondo la loro prossimità.
  2. Somiglianza. Gli articoli simili per un certo verso tendono ad essere raggruppati insieme.
  3. Chiusura. Gli articoli sono raggruppati insieme se tendono a completare una certa entità.
  4. Semplicità. Gli articoli saranno organizzati in figure semplici secondo la simmetria, la regolarità e la scorrevolezza.

Questi fattori sono denominati le leggi dell'organizzazione e sono spiegati nel contesto della percezione e della risoluzione di problemi.
 

Gli esseri umani sono osservati come sistemi aperti nell'interazione attiva con il loro ambiente. Secondo Wertheimer, nel 1924 (Über Gestalttheorie) ci sono insiemi, il cui comportamento non è determinato da quello dei loro singoli elementi, ma dove i processi parziali stessi sono determinati dalla natura intrinseca del tutto. È la speranza della GT di determinare la natura di tali insiemi.


La GT è adatta particolarmente alla comprensione dell'ordine e della struttura degli eventi psicologici ed ha le sue origini in alcuni orientamenti di Johann Wolfgang von Goethe, Ernst Mach, Christian von Ehrenfels ed la ricerca di Max Wertheime, Wolfgang Köhler, Kurt Koffka e Kurt Lewin, che hanno contrapposto l'approccio elementistico agli eventi psicologici, l'associazionismo, il comportamentismo e la psicanalisi. L'ascesa al potere del socialismo nazionale ha interrotto sostanzialmente il fruttuoso sviluppo scientifico della teoria di Gestalt nel mondo di lingua tedesca; Koffka, Wertheimer, Köhler e Lewin emigrarono, o vennero costretti a fuggire, negli Stati Uniti.


La teoria di Gestalt non è limitata soltanto al concetto di Gestalt o del tutto, o ai principii di Gestalt dell'organizzazione della percezione (come è presentato in molte pubblicazioni), ma deve essere visto e compreso in modo ben più vasto:

  • La supremazia del fenomeno: Riconoscendo e prendendo seriamente il mondo umano delle esperienze come l'unica realtà data e non semplicemente discuterlo vagamente, è un'asserzione fondamentale del GT, la cui produttività, per la psicologia e la psicoterapia, non è stata affatto esaurita.

  • È l'interazione tra individuo e situazione nel senso di un campo dinamico che determina esperienze e comportamenti e non solo azioni (psicanalisi, etologia) o stimoli esterni (comportamentismo) o caratteristiche statiche della personalità (teoria classica di personalità).

  • I collegamenti fra i contenuti psicologici sono più prontamente e più permanente creati sulla base di rapporti concreti sostanziali piuttosto che dalla pura ripetizione e dal rinforzo.

  • Il pensare e la soluzione dei problemi sono caratterizzati da appropriate organizzazioni sostanziali, ristrutturando e concentrando il dato (“approfondimento„) nella direzione della soluzione desiderata.

  • Nella memoria, le strutture basate sui collegamenti associativi sono elaborate e differenziate con una tendenza all'organizzazione ottimale.

  • Le cognizioni che un individuo non può integrare, conducono ad un'esperienza di dissonanza. E verso i processi conoscitivi ha diretto a ridurre questa dissonanza.

  • In un insieme al di sopra dell'individuo, quale il gruppo, c'è una tendenza a rapporti specifici nell'interazione delle forze e dei bisogni.

L'orientamento epistemologico della teoria di Gestalt tende ad essere una specie di realismo critico. Metodologicamente, prova a realizzare un'integrazione significativa delle procedure sperimentali e fenomenologiche (il metodo sperimentale-fenomenologico). I fenomeni cruciali sono esaminati senza ridurre la precisione sperimentale. Il GT non dovrebbe essere inteso come posizione scientifica statica. Ma come un paradigma che si sviluppa continuamente. Con gli sviluppi quale la teoria dell'auto organizzazione dei sistemi, assume un'importanza maggiore per molte delle attuali problematiche della psicologia.


Teoria Gestalt Forum

Teoria Gestalt Special Interest Group


Special Interest Group

Teoria Gestalt Corsi & Eventi


Corsi, Seminari ed Eventi


Migliori Pratiche - Teoria Gestalt Premium

Expert Tips (ENG) - Gestalt Theory Premium
 

How to Create an Adaptive Organization that can Deal with a Complex Environment?

Definition and qualifications of complex adaptive systems capable of successfully coping with chaos:
1. A system must be comprised of many agents...
Usage (application): Organizational Development, Strategy
 
 
 

Structure your Organization at the Edge of Chaos

Although chaos theory was discovered decades ago, it only has emerged in recent years as a model for explaining the chaotic business environment.
...
Usage (application): Organizational Development
 
 
 

Principles of Complex Environments

Characteristics of an environment conducive for complex adaptive systems:
1. Complex adaptive systems are at risk when in a state of equilibrium ...
Usage (application): Organizational Development, Strategy
 
 

Risorse - Teoria Gestalt Premium
 

Notizie

Gestalt Teoria
     
 

Notizie

Insieme Teoria
     
 

Video

Gestalt Teoria
     
 

Video

Insieme Teoria
     
 

Presentazioni

Gestalt Teoria
     
 

Presentazioni

Insieme Teoria
     
 

Di più

Gestalt Teoria
     
 

Di più

Insieme Teoria
     

Paragonare a: Dinamica dei Sistemi  |  Apprendimento Organizzativo  |  Organizzazione Organica  |  Livelli Culturali  |  Brainstorming  |  Six Thinking Hats  |  Metodologia dei Sistemi Soft


Ritornare alla Disciplina di Gestione: Cambiamento & Organizzazione  |  Comunicazione & Abilità  |  Decisioni & Valutazioni


Più Metodi, Modelli e Teorie di Gestione

Special Interest Group Leader

Lei qui


Tutto su 12manage | Pubblicitá | Collegati a noi | Privacy | Termini del Servizio
Copyright 2016 12manage - The Executive Fast Track. V14.1 - Ultimo aggiornamento: 25-9-2016. Tutto i nomi appartengono ai loro proprietari.