Collegare le Epistemologie
(Cook Brown)

Centro di Conoscenza

   

La danza generativa verso la creazione della conoscenza che collega le epistemologie di possesso e azione. Spiegazione di Collegare le Epistemologie [Bridging Epistemologies] di Cook e Brown. ('99)

Contribuito da: Tom de Geytere

Indice

  1. Riassunto
  2. Forum
  3. Migliori Pratiche
  4. Expert Tips
  5. Risorse
  6. Stampa

Modello di Cook Brown Collegare le Epistemologie

Qual'è la struttura di Collegare le Epistemologie? Descrizione

S.D.N. Cook e J.S. Brown sostengono che molta attività in corso sulla conoscenza organizzativa, il capitale intellettuale, le organizzazioni che creano conoscenza, il lavoro della conoscenza e simili, sono basate su una singola, comprensione tradizionale della natura della conoscenza. In questa “epistemologia di possesso„, la conoscenza è trattata come qualcosa che la gente possiede. Tuttavia, questa visione non può rappresentare la conoscenza che si trova nella pratiche individuali e di gruppo.


Il sapere come azione richiede “un'epistemologia di pratica.„ Inoltre, l'epistemologia di possesso tende a privilegiare la conoscenza esplicita rispetto a quella tacita. Inoltre tende a privilegiare la conoscenza individuale su quella di gruppo.

L'attività in corso sulle organizzazioni è limitata da questo privilegio e dalla limitata attenzione prestata al sapere. Le organizzazioni vengono capite meglio se le conoscenze esplicita, tacita, individuale e di gruppo vengono trattate come quattro distinte forme di conoscenza. Ciascuno fa il lavoro che gli altri non possono fare. La conoscenza e il sapere dovrebbero essere visti come reciprocamente abilitati; non in competizione.


Le azioni dei collettivi non possono essere ridotte soltanto alle azioni degli individui tra di loro. Cook e Brown identificano 4 tipi di conoscenze: esplicita e tacita a livello individuale e collettivo, e considerano come sono collegate tramite il processo attivo del sapere (OUBS, 2001). Il processo in cui differenti tipi di conoscenza sono usati nella pratica è denominato “danza generativa„. Secondo questa metafora, la creazione della conoscenza non conta semplicemente su un inventario di elementi relativi alla conoscenza (possesso), ma sulla capacità di usarli come strumenti (azione).


Cook e Brown sostengono che la conoscenza è uno strumento del sapere, che il sapere è una funzione della nostra interazione con il mondo sociale e fisico e che l'interazione tra conoscenza e sapere può generare nuova conoscenza e nuovi modi di sapere.


Origine del modello di Collegare le Epistemologie. Storia

Il modello di Cook e Brown si è sviluppato da:

  • Distinzione di Polanyi's fra conoscenza tacita ed esplicita (1983). La conoscenza tacita è ciò che non è facilmente visibile ed esprimibile. La conoscenza tacita è personale, di un contesto specifico e dura da formalizzare e comunicare. Approfondimenti, intuizioni e presentimenti soggettivi rientrano in questa categoria, che include elementi cognitivi e tecnici. La conoscenza esplicita può essere espressa in parole e numeri e può essere comunicata e condivisa facilmente sotto forma di dati, formule scientifiche, procedure codificate e principii universali. (Nonaka e Takeuchi).
  • Pluralismo epistemologico di Spender (1998): (1) la conoscenza obiettiva è l'unico modo per conoscere le cose e (2) alcune funzioni della conoscenza esplicita e tacita sono conosciute soltanto collettivamente (si veda anche Blackler, 1995).

Aggiunge un elemento dinamico di conoscenza e si oppone alla visione tradizionale di conoscenza come bene o risorsa. Questo modello assomiglia alla visione di Nonaka e di Takeuchi nel loro modello di SECI, che vede la creazione di conoscenza come la trasformazione dei vari elementi di conoscenza.
 

Uso della struttura di Collegare le Epistemologie. Applicazioni

La struttura Cook e Brown aiuta a immaginare la conoscenza in un contesto organizzativo e capire perchè e come conosciamo le cose collettivamente  Il loro modello rinforza il collegamento fra l'innovazione di prodotto e di processo. Nel loro punto di vista, le forme di conoscenza distribuite fra gli individui ed i gruppi non sono l'unico elemento essenziale per lo sviluppo di un prodotto; i modi “di sapere„ riflessi nell'interazioni tra i dipendenti fra loro, e fra i dipendenti ed i loro oggetti di lavoro, sono anche essenziali (OUBS, 2001).


Un esempio del modello di Collegare le Epistemologie

Il modello è illustrato usando l'esempio semplice della panificazione: Gli strumenti rilevanti sono:

  • Conoscenza come concetti. Teoria conosciuta dagli individui, come quale farina usare, quanto sale usare, ecc.
  • Abilità. La capacità di fare il pane
  • Storia. Come le cose sono state sviluppate
  • Genere. Il contesto della panificazione

Un apprendista può apprendere o fare parte di tutto questo elementi, lui o lei avrà bisogno dell'esperienza per fare il pane: conoscenza come azione.


Presupposti del modello di Collegare le Epistemologie. Circostanza

  • La conoscenza non può essere trasformata dalle sue varie forme (individuale/tacita,ecc. ), ma esiste in forme distinte.

Articolo: Cook and Brown - Bridging Epistemologies.


Collegare le Epistemologie Forum
  Tacit Knowledge and Experience Transfer
A large part of a person´s unique expertise is by nature, tacit. Tacit knowledge is also known as personal knowledge, which gradually has become a part of the skilled worker. These qualities are rarely easy to define or explain in words, whether verb...
     
 
  Communicating Bridging Epistemologies to Superiors
This information is very insightful and should be used in everyday life. We all should find a way to communicate this to our superiors without being insubordinate. I know I am!...
     
 

Collegare le Epistemologie Special Interest Group


Special Interest Group

Collegare le Epistemologie Corsi & Eventi


Corsi, Seminari ed Eventi


Migliori Pratiche - Collegare le Epistemologie Premium

Expert Tips (ENG) - Bridging Epistemologies Premium
 

Barriers that Hinder Effective Knowledge Sharing

According to Chris Collison, there are seven common barriers or syndromes that hinder effecti...
Usage (application): Effective Knowledge Sharing, Pitfalls to Avoid, Knowledge Management Implementation
 
 
 

Positive Effects of Age Diversity on Company Productivity and (Tacit) Knowledge Sharing

Backes-Gellner and Veen (2013) outlined the main advantages of having a diverse workforce within a company. The following positive effects were pointe...
Usage (application): Tacit Knowledge Transfer, Workforce Productivity, Incentive Management
 
 
 

How to Identify and Map Knowledge

In his article “Knowledge Mapping: The Essentials for Success”, Wesley Vestal provides following six tips to identify and map knowledge:
1. Defin...
Usage (application): Knowledge Identification, Knowledge Capturing, Knowledge Storage
 
 
 

Critical Activities to Build a Learning Organization

Learning organizations are distinguished because they are undertaking certain activities to foster the internal learning process. Those activities inc...
Usage (application): Implementing Organizational Learning, Best Practices
 
 
 

Capturing Learned Lessons

Knowledge from bad and good experiences will lead you and your organization to better future performance. You can improve your learning culture with <...
Usage (application): How to Capture Organizational Learning? Best Practices
 
 
 

How Culture Levels Explain Failures in Organizational Learning and Innovation

Schein (as cited by Bertagni et al., 2010) tries to elaborate on the question why organizational innovations often fail or are only successful in the ...
Usage (application): Improving Organizational Learning, Organizational Innovation, Changing Organization Cultures
 
 
 

Knowledge Management Scope

Research by Deishin Lee (HBS) and Eric Van den Steen (MIT) shows that recording mediocre know-how can actually be counter-productive, since such medio...
Usage (application): Knowledge Management, Level of Know-how
 
 
 

Components of Learning Agility

One of the critical factors for achieving organizational agility is learning agility, which refers to the ability and eagerness to learn from experien...
Usage (application): Organizational Agility, Organizational Learning, Knowledge Management
 
 
 

Knowledge Management Focal Point

Research by Deishin Lee (HBS) and Eric Van den Steen (MIT) shows that information about successes is typically more useful than information about fail...
Usage (application): Knowledge Management Focus
 
 

Risorse - Collegare le Epistemologie Premium
 

Notizie

Collegare Epistemologie
     
 

Notizie

Conoscenza Organizzazione
     
 

Video

Collegare Epistemologie
     
 

Video

Conoscenza Organizzazione
     
 

Presentazioni

Collegare Epistemologie
     
 

Presentazioni

Conoscenza Organizzazione
     
 

Di più

Collegare Epistemologie
     
 

Di più

Conoscenza Organizzazione
     

Paragonare a Collegare le Epistemologie: SECI model  |  Apprendimento Organizzativo  |  Memoria Organizzativa  |  Action Learning  |  Gestione della Conoscenza (Collison & Parcell)


Ritornare alla Disciplina di Gestione: Cambiamento & Organizzazione  |  Risorse Umane  |  Conoscenze & Valori Intangibili


Più Metodi, Modelli e Teorie di Gestione

Special Interest Group Leader

Lei qui


Tutto su 12manage | Pubblicitá | Collegati a noi | Privacy | Termini del Servizio
Copyright 2016 12manage - The Executive Fast Track. V14.1 - Ultimo aggiornamento: 25-9-2016. Tutto i nomi appartengono ai loro proprietari.